Si spara ancora. Ucciso 20enne di Orta Nova.

E’ il decimo omicidio in provincia di Foggia dall’inizio del 2022 e la matrice è sempre diversa, evidenziando un problema sociale, quindi non solo per fatti legati alla criminalità organizzata. Si spara con troppa facilità, lo abbiamo rimarcato più volte, e per far si procurano armi come prendere il caffè al bar. La scorsa notte alla periferia di Orta Nova è stato ucciso un ragazzo di 20 anni, Andrea Gaeta, figlio di un personaggio noto alla forze dell’ordine, Francesco Gaeta. Mentre era in auto sarebbe stato affiancato dai killer che colpendolo al torace non gli hanno lasciato scampo. Sul posto sono stati trovati almeno cinque bossoli sparati all’indirizzo del giovane, esplosi con il chiaro intento di ucciderlo. E’ impossibile definire a cosa possa essere ricondotto l’agguato consumato intorno alle due di notte, ma gli inquirenti contano di avere delle risposte già nelle prossime ore. I carabinieri hanno già sentito diverse persone per raccogliere informazioni sui rapporti della vittima, se c’erano stati di recente dei segnali che potevano indurre a temere una risposta così violenta.