Una settimana per mettersi sulla rampa di lancio

In attesa dei provvedimenti che la disciplinare decidera’ di intraprendere tra 15 giorni in relazione agli scontri provocati dai tifosi biancoverdi lunedi’ sera in occasione della gara Foggia-Avellino,  Fabio Gallo e i suoi calciatori si preparano ad iniziare un altro trittico di partite in sette giorni abbastanza decisivo per il consolidamento di tutto quello che di buono e’ stato fatto nelle ultimo cinque gare.

Imbattuti e in fase crescente non solo per i risultati ma anche per la ritrovata condizione atletica e per l’identita’ di gioco data alle prestazioni.

A Monopoli domenica sara’ il primo derby, contro un’ottima squadra che si trova avanti al Foggia solo di tre punti , poi mercoledi’ il confronto ad eliminazione diretta contro il Crotone per gli ottavi di Coppa Italia e infine per  concludere la settimana  il derby molto sentito contro i cugini dell’Audace Cerignola, la matricola di  Michele Pazienza che sta facendo benissimo il suo percorso nel campionato di Lega Pro dopo aver dominato lo scorso anno quello dei dilettanti.

Quali saranno le prospettive di Gallo e dei suoi ragazzi? Naturalmente di ottenere il massimo da queste tre partite, rispettando  gli avversari ma facendo leva sulla propria forza e  bravura, perche’ e’ dalle prestazioni sul terreno di gioco che si determineranno e propri risultati. Vincere le prossime due partite di campionato  e superare il turno in Coppa Italia che dara’ l’accesso ai quarti di finale, potra’ dare la stura ad un finale di girone d’andata con la consapevolezza che finalmente il Foggia ad alta voce possa rivendicare  di essere tornato nelle posizioni che gli competono, poi se la situazione ancora precaria che attanaglia la societa’ per le note vicissitudini che hanno coinvolto il maggior azionista lo permetteranno, sara’ compito di  Matteo Lauriola che ha le idee molto chiare, su come muoversi e agire nel mercato di gennaio. Non vogliamo insegnare il mestiere al nostro bravo direttore sportivo, ma in questo scorcio di campionato l’evidenza ci impone di rilevare ( anche perche’ un poco ne capiamo anche noi di calcio), che un centrale difensivo, un centrocampista di qualita’ e due attaccanti da area di rigore e da  doppia cifra  sono i tasselli da tenere sotto osservazione per migliorare la squadra costruita “malissimo” in estate e poi bisognera’ sfoltire la rosa di quegli elementi che non rientrano nel progetto tecnico-tattico di mister  Gallo.

Se si potra’ intervenire sotto questo aspetto lo sapremo presto, nel frattempo partiamo domenica prossima  per la  settimana di fuoco che puo’ cambiare il campionato dei satanelli.

Monopoli, Crotone e Audace Cerignola sono dietro l’angolo e il Foggia aspetta solo di giocarle queste partite per tornare grande.

 

Bruno Arcano