Testa e gambe per dare continuita’ al lavoro svolto da Gallo

Le vicende che in settimana hanno colpito il maggior azionista del Calcio Foggia 1920 non devono assolutamente distrarre la squadra dall’obiettivo primario, la gara di domenica contro la Viterbese. Un appuntamento molto delicato che vede gli uomini di Gallo affrontare una squadra ostica  che in tutti i modi vorra’ mettere in difficolta’ i rossoneri.

Sappiamo pero’  che l’allenatore di Bollate, animato da un grande senso di responsabilita’ ma anche da uno smisurato orgoglio, in fondo  un pensiero alla prima vittoria fuori casa della sua gestione lo avra’ sicuramente messo in preventivo, soprattutto per cancellare quello zero dalla casella delle vittorie fuori casa.

E’ pur vero che sette punti in tre partite sono un biglietto da visita non da poco  ma se si vuole dare continuita’ ai risultati e soprattutto alle prestazioni ci vorra’ contro i laziali la  determinazione e la consapevolezza di chiamarsi ” Foggia” e che la gloriosa maglia rossonera rappresenta per la Citta’ e i tifosi un valore incontrovertibile.

Domenica sulla strada del Foggia due ex Filippi e  il portiere Fumagalli, che venderanno cara la pelle per rendere la vita dura alla squadra di mister Gallo ed e’ per questo che la concentrazione deve essere massima per poter ottenere  un risultato positivo.

In questo momento molto  delicato per quanto accaduto al Presidnte Canonico, l’unico antidoto sara’ quello di fare un altro passo in avanti verso una posizione di classifica che pian piano dovra’ restituire al Calcio Foggia 1920 quella dignita’ e autorevolezza che gli compete, per la sua storia centenaria e per il suo blasone.

Bruno Arcano