Il Foggia ribalta il risultato e conquista 3 punti a Catania (1-2). Le reti di Gallo e Ferrante.

Squadre aggressive con molti falli nella zona centrale del campo nei primi minuti di gioco. 13′ Ci prova il Foggia in area di rigore con due conclusioni bloccate dai difensori, l’ultimo tiro è di Tuzzo. 16′ Al primo momento di pressione il Catania passa in vantaggio. In area rossonera Russini dalla sinistra colpisce sul primo palo di Alastra che non si fa trovare pronto. Solo un minuto prima Alastra aveva sbagliato l’appoggio al suo compagno di squadra innescando la lunga azione che poi ha portato alla punizione che ha generato il gol dei padroni di casa. 22′ Conclusione dalla distanza di Maldonado, palla alta. 24′ Foggia vicino al pareggio, con Maselli che di testa tocca il pallone in area di rigore dopo l’uscita a pugni uniti di Sala che si fa anche male. Il Foggia continua a fare errori uno dietro l’altro in fase di controllo e impostazione. La squadra di Zeman arriva sempre in ritardo sui palloni, commettendo falli e prendendo cartellini (Petermann e Garofalo). 35′ Ci prova Curcio, il tiro viene deviato in angolo da Sala. Poi mischia in area di rigore e Merkaj prova a girare a rete, ma la difesa libera come può. 39′ Contropiede del Foggia con Tuzzo che entra in area di rigore, Monteagudo tocca con la punta del piede quel tanto che basta per evitare il tu per tu del giocatore con Sala. 40′ Curcio dalla sinistra, mette al centro per Tuzzo che di testa stacca bene ma la palla finisce di poco a lato.

47′ Al primo affondo Tuzzo tocca in area piccola un pallone diretto in rete ma che, invece, finisce sopra la traversa. 51′ Curcio mette in mezzo e Ferrante, appena entrato, viene anticipato da un difensore a porta sguarnita. 55′ Contropiede del Catania partito dopo l’ennesimo errore del Foggia e Sipos sbaglia incredibilmente mettendo a lato. 66′ Punizione dal limite di Petermann, Sala respinge, arriva Gallo che ribadisce in rete per il pareggio del Foggia.

81′ Si fa vedere il Catania con Rosaia che tocca in area piccola un pallone deviato da Alastra, poi l’arbitro ferma l’azione per un fallo di Sipos.

85′ Curcio viene ammonito e salterà la prossima gara a Campobasso. 86′ Sipos cicca clamorosamente il pallone da mettere solo in rete. 87′ Rizzo Pinna sulla destra conclude ma trova il corpo di un avversario, poi palla a Petermann che spedisce di poco alto. 93′ Ballarini mette in mezzo, Ferrante controlla entra in area e viene messo giù. Batte Ferrante che segna per il vantaggio del Foggia.