Il Foggia alla caccia dei tre punti con la Juve Stabia.

Arriva la Juve Stabia e a Foggia risale l’entusiasmo per quello che sarà match di cartello della quinta giornata di andata del Campionato di serie C. Il Foggia di Zeman  arriva alla gara con un’altra settimana di lavoro intensa e che sarà servita ai rossoneri per affinare meglio la manovra e gli schemi che il tecnico boemo sta cercando di trasmettere al gruppo nel più breve tempo possibile. E’ trascorso un mese dall’inizio del Campionato e, a parte la gara con il Potenza, il gioco di zemaniana memoria si è intravisto solo a sprazzi. Cinque punti sicuramente non sono un bottino soddisfacente se si considera che il Foggia era atteso da una prima parte di calendario che non era affatto trascendentale. Il popolo rossonero si attendeva un cammino sicuramente migliore con qualche punto in più in classifica contro avversari alla portata di Curcio e compagni. Con la Juve Stabia si potrà giocare anche sulla tradizione che è da sempre favorevole al Foggia che nei ventuno precedenti allo Zaccheria tra Campionato e Coppa ha vinto ben tredici volte, pareggiato sei e solo in due occasioni ha dovuto cedere le armi alle vespe gialloblù. Sarà interessante l’apporto del pubblico rossonero per sostenere i ragazzi così come ha dichiarato in settimana anche Nicoletti che ha individuato la vera forza, nelle gare casalinghe, soprattutto nella presenza massiccia dei supporters di fede rossonera. Non a caso nel pomeriggio odierno è partita la vendita dei tagliandi per la gara di domenica oltre ai quasi duemila ammirevoli sostenitori che hanno deciso di sottoscrivere l’abbonamento stagionale. La formazione di Novellino è squadra ben quadrata e arriva a Foggia dall’alto della sua imbattibilità in quattro gare con una vittoria e tre pareggi. In casa Foggia, dopo l’amichevole di ieri pomeriggio a Stornara con i Reali Siti, il tecnico Zeman ha mischiato le carte e ha le idee molto più chiare su quale schieramento affidarsi per rendere dura la vita agli avversari. Provato Nicoletti al centro della difesa con l’inserimento di Di Jenno sulla fascia di sinistra. Una soluzione in più per la gara di domenica. Da valutare le condizioni di Markic e Di Pasquale mentre per il ruolo di esterno destro di difesa si potrebbe puntare su Garattoni che sarà uno degli ex di turno in campo avendo vestito la maglia della Juve Stabia nella passata stagione con Peppino Pavone nelle vesti di Direttore Sportivo. Una gran bella stagione la sua e gli occhi di diverse Società puntate sul ragazzo che il Diesse barlettano ha deciso di portare a Foggia. Per il resto formazione che a grandi linee dovrebbe ricalcare quella delle ultime uscite ufficiali. Oltre a Martino squalificato mancherà ancora Maselli in via di recupero dopo l’infortunio alla spalla patito nel match sfortunato con la Turris. Domani mattina dopo la prevista rifinitura sapremo molto di più dalle dichiarazioni del tecnico boemo che provvederà a diramare l’elenco dei convocati per domenica.