Paganese corsara a Foggia (0-1) in dieci uomini. Rossoneri stanchi e inconcludenti.

Una delle più brutte prestazioni del Foggia, forse per merito di una Paganese attenta in difesa e pronta alle ripartenze. Rossoneri che non cercano triangolazioni o incursioni centrali ma traversoni dalla fascia e senza alcun esito. Gli ospiti vincono in dieci uomini e meritatamente. Il palo di Dell’Agnello la vera occasione del Foggia per passare in vantaggio. Battuta d’arresto per i rossoneri che non pregiudica i play-off dovendo recuperare la gara conb il Monopoli mercoledì prossimo

La cronaca. La prima occasione della partita è sui piedi di Garofalo che gira bene a rete ma il portiere mette in angolo. Brutto fallo di reazione su Fumagalli di Diop che viene espulso al 24′. Si riprende Fumagalli con qualche difficoltà. 28′ Rossoneri vicini al vantaggio con Garofalo che si fa deviare il pallone in angolo. Nell’azione seguente Curcio colpisce bene ma Baiocco para. Il Foggia alza il ritmo e Marchionni inserisce in avanti Balde. In pochi minuti arrivano diverse incursioni in area campana ma con poca convinzione.

53′ Dell’Agnello servito bene da Vitale colpisce il palo con il portiere in uscita. Marchionni richiama uno spento Balde per aggiungere vitalità in campo con D’Andrea. 67′ Contropiede della Paganese, Mattia dalla destra per Zanini che non arriva al tocco decisivo a porta sguarnita. Ci prova al 73′ ancora Dell’Agnello, ma il suo colpo di testa è impreciso. 80′ Errore del Foggia e Medicino trova la conclusione della giornata infilando la porta rossonera per il vantaggio ospite. el finale Nivokazi di testa spedisce a lato. Finisce con la vittoria della Paganese contro un Foggia lento e farraginoso.