Il derby è del Bari (1-0). Ma il Foggia proprio non c’è!

Maria Assunta Pintus è la maggior azionista del Calcio Foggia 1920. Nel giorno della firma dell’acquisizione del 100% della corporate deve fare i conti con la prima sconfitta della nuova era calcistica rossonera. Il Foggia scende in campo con la paura addosso. Si sbagliano i passaggi più semplici, la squadra si chiude sulle proprie linee difensive e finisce per farsi trafiggere anche in superiorità numerica. Marchionni è arrabbiatissimo. Qualcosa non va. Nello spogliatoio? Primo vero ostacolo per il nuovo presidente del Foggia.

La cronaca.

6′ Il Bari ci prova dalla distanza e Fumagalli respinge mettendo a lato. 13′ Marras servito bene in area piccola ma Fumagalli fa gli straordinari e salva la porta. 28′ Espulso Maita per il Bari dopo una reazione a gioco fermo. Gara che scivola lentamente alla fine del primo tempo.

Nella ripresa i rossoneri provano ad abbottonare i padroni di casa abbassando ancora di più il ritmo della gara e cercando qualche sortita in avanti di tanto in tanto. 60′ Punizione dal limite. Cianci batte e palla nel set dove nulla può Fumagalli. Vantaggio del Bari. 66′ Foggia in avanti su calcio d’angolo, mischia in aria di rigore e al momento di concludere a rete l’arbitro fermo il gioco per un fallo in attacco. Proteste dei calciatori rossoneri. 69′ Conclusione di Curcio dalla distanza, palla giri bersaglio. 79′ Dell’Agnello deve solo mettere la palla in rete su servizio di Agostinone, il portiere si trova il portiere sotto le gambe e riesce in due tempi a bloccare la conclusione. 89′ Curcio mette al centro per Dell’Agnello che toccando testa, palla sul fondo.