Iaccarrino si dimette da Presidente del Consiglio Comunale. In futuro chi sbaglia deve avere lo stesso coraggio nel mettersi da parte

Leonardo Iaccarrino si è dimesso da Presidente del Consiglio Conunale di Foggia dopo il video in cui viene ripreso con il figlio a sparare con una pistola scacciacani la sera del 31 dicembre, episodio appesantito dall’altro video diffuso qualche ora prima in cui un personaggio noto alle forze dell’ordine faceva gli auguri alla mala foggiana sparando colpi (a salve) per aria. Iaccarrino ha avuto il buon senso di dimettersi. Un esempio per tutta la classe politica e dirigente di questa città che, forse, qualcun’altro avrebbe dovuto seguire negli ultimi tempi per fatti più gravi.

Ecco una parte del messaggio diffuso da Iaccarrino: “Uno scampolo della mia vita privata è diventato, mio malgrado, di pubblico dominio. Ciò ha leso la mia immagine pubblica (che è stata sempre ineccepibile) e l’Istituzione che rappresento. È superfluo evidenziare che sono del tutto consapevole che in una città ostaggio della mafia, in cui le pistole sparano per uccidere, è doveroso evitarne qualsiasi utilizzo, per il forte disvalore simbolico che esse rappresentano”.