Inseguimento mozzafiato per le vie di Foggia. Ma non è un film..

Era in possesso di sostanza stupefacente, e privo di patente di guida il 53enne, nativo del capoluogo dauno, che sabato scorso ha tentato di sfuggire ad un controllo del Pronto Intervento della Compagnia Carabinieri di Foggia.  L’uomo, alla guida di una Fiat Punto bianca e alla vista dei Carabinieri, non ha esitato a darsi alla fuga, sfrecciando ad alta velocità per le vie cittadine e mettendo così a repentaglio l’incolumità di diversi cittadini presenti in strada a quell’ora per lo shopping prenatalizio. La “gazzella” dei Carabinieri ha immediatamente ingaggiato un maxi inseguimento a sirene spiegate volto a fermare l’uomo, in quegli istanti probabilmente in crisi d’astinenza da sostanza stupefacente.

Il 53enne inoltre, nel tentativo di darsi alla fuga, ha tentato di investire uno dei Carabinieri intervenuti oltre che di speronare l’autovettura del Pronto Intervento mentre quest’ultima cercava di non dare scampo all’uomo, richiedendo nel frattempo l’ausilio di un’altra pattuglia. L’intervento da parte delle “gazzelle” del 112 ha permesso di bloccare l’uomo che terminava la sua folle corsa in Via Parini. Nel corso della perquisizione veicolare i militari hanno rinvenuto 2 siringhe contenenti un “mix” di eroina e metadone, pronte per essere utilizzate a breve dal 53enne oltre che un contenitore con all’interno metadone. L’uomo è stato fermato e sottoposto agli arresti domiciliari come disposto dalla Procura della Repubblica di Foggia.

L’Autorità Giudiziaria in sede di udienza – tenutasi in videoconferenza – ha convalidato l’arresto disponendo la misura cautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.