Foggia ancora di “rigore”. Tre punti d’oro grazie a Fumagalli

Quando si vince è difficile evidenziare aspetti negativi. Ma il Foggia visto a Viterbo, fotocopia di quello di Cava, ha fatto vedere molto possesso palla (soprattutto nel primo tempo) e poca incisività in avanti. Nella ripresa qualcosa in più ha prodotto la rete del vantaggio. Poi solo Viterbese. Migliori in campo Fumagalli e Rocca. I padroni di casa hanno avuto almeno tre occasioni ghiotte per pareggiare. Ma Fumagalli ha chiuso la saracinesca.

 

La cronaca. Un primo tempo senza grandi occasioni. La Viterbese ci ha provato in apertura con un calcio di punizione, poi più nulla. Possesso palla quasi completamente in favore del Foggia che subisce l’aggressività avversaria. I soliti lanci lunghi senza ottenere risposte in avanti per i rossoneri che continuano a giocare privi di idee. Il tiro di Rocca  al primo minuto di recupero chiude il primo tempo a reti inviolate.

Ripresa che si vivacizza al 58′ con il palo di Rocca. 63′ Azione incisiva del Foggia con la conclusione di Gavazzi parata del portiere, azione che prosegue con un fallo in area di rigore e l’arbitro concede il calcio di rigore per il Foggia. Batte Rocca che non sbaglia portando i nvantaggio la squadra di Marchionni.

La risposta della Viterbese al 72′ con Simonelli, ma Fumagalli para. Un minuto più tardi è sempre Fumagalli a salvare il risultato.

77′ Ancora Viterbese vicina al pareggio. Ferrani colpisce bene sotto porta ma Fumagalli super respinge. Poi arriva Baschirotto che alza incredibilmente sopra la traversa ad un metro dalla linea di porta. Nel finale ancora Viterbese in avanti ma un attento Fumagalli ha permesso di portare a casa i tre punti. Ancora una volta su calcio di rigore.