Sono preoccupato! Questa società potrebbe non farcela, altrimenti perché valuterebbero una cessione ?

Vi dico la mia, sicuramente non farà piacere a qualcuno, ma credo sia giusto evidenziare alcuni aspetti che mi preoccupano per il futuro del calcio a Foggia.

Premessa

Dobbiamo dare merito a questa società per aver deciso di “imbarcarsi” le conseguenze di questo campionato condizionato dal Covid-19 dove al Foggia mancano in cassa (come in tante altre piazze importanti) l’80% degli introiti per l’assenza dei tifosi allo stadio.

Mancanza di chiarezza

Non abbiamo a disposizione i bilanci, quindi omettiamo giudizi gestionali. Ma sarebbe interessante conoscere la reale debitoria di questa società: debiti pregressi della scorsa stagione e quelli maturati in questa. Stipendi, contributi, fornitori, riserve econoniche per cause legali. Quanto pesa tutto ciò? 100mila, 200mila euro, oppure molto di più? Quanto occorrerà per arrivare a fine campionato ?

Canonico

L’imprenditore barese ha ottenuto i documenti dopo aver atteso settimane. In poche ore ha fatto la proposta per 500mila euro. E i debiti? I debiti se li accolla chi rileva la società. Quindi, 500mila a cui vanno aggiunti i debiti (quelli iscritti in bilancio dello scorso anno e quelli conosciuti per il 2020 per fatture ed F24 da pagare). Totale? Non meno di 700/800mila euro complessivi (si vocifera molto di più). L’attuale società rifiuta l’offerta ritenendola non congrua. Senza, però, considerare che Canonico avrebbe dovuto sostenere l’altra metà del campionato tutta in perdita.

Valore della squadra

Ma quanto vale questo Foggia? Il Calcio Foggia 1920 non è proprietario di nulla o quasi. I calciatori di proprietà sono soprattutto ragazzini, quei pochi giocatori di valore sono in prestito.

Le domande

Perché Felleca ha avviato più trattative (più o meno reali) per la cessione della società ?

Quanti sono i debiti del Calcio Foggia 1920?

Quanti obblighi economici si avranno fino a chiusura campionato ?

Questa società ha i mezzi economici per portare avanti un progetto che restituisca a questa piazza il giusto merito (così come sbandierato in fase di conferenza stampa con il sindaco  Landella 18 mesi fa) ?

Squadra

Sono convinto di una cosa: questo gruppo di ragazzi può compiere il miracolo della salvezza tranquilla. Nelle ultime settimane, però, è come se la squadra giocasse con il freno a mano tirato. Come se dovesse seguire più comandi contemporaneamente. E come se alcuni giocatori non si cercassero. Il timore è che Marchionni non sia completamente libero nelle scelte e nelle direttive date nello spogliatoio. Oppure che non può ottenere più di quello che stiamo vedendo.

Che fare?

Trovare urgentemente nuovi potenziali acquirenti. Oppure, molto meglio, avviare il percorso per un potenziale azionariato popolare guidato da alcuni imprenditori (seriamente innamorati del Foggia) con i giusti tempi diventando una boa di salvezza in caso di abbandono societario.

Roberto Parisi