Il Foggia (mai entrato in partita) si aggrappa ad un super Fumagalli. Pari con la Vibonese.

Foggia fragile, confusionario e senza grosse idee, incapace di manovrare palla a terra. Deve dire grazie a Fumagalli la squadra di Marchionni se torna a casa con un risultato positivo.

Vibonese squadra aggressiva e capace di non far giocare l’avversario, ha più occasioni per mettere in crisi il Foggia, ma trova uno straordinario Fumagalli.

 

La cronaca. Il tempo di fare un giro di campo che D’Andrea approfitta di una incertezza difensiva e con un pallonetto supera il portiere portando in vantaggio il Foggia. Regalo da una parte, regalo dall’altra. 23′ punizione dalla sinistra di Laaribi che calcia direttamente a rete con la barriera messa malissimo. Pareggio dei padroni di casa che vivacizza la gara. 36′ Statella dal limite dell’area di rigore colpisce un pallone velenoso diretto all’incrocio dei pali, ma Fumagalli si supera mettendo in angolo. 45′ Primo tempo che si chiude con un tiro di Rocca alzando sopra la traversa. Ripresa che si apre con una  uova spettacolare parata di Fumagalli ancora su Laaribi. Foggia che non riesce proprio ad entrare in partita e soffre l’aggressività degli avversari che al 72′ vanno ancora vicini al vantaggio con Ambro. Tanti giovani in campo nel finale per l’infortunio di Salvi e Germinio. Finisce in parità. Più di questo oggi il Foggia non poteva ottenere. Involuzione di gioco ?