Foggia sprecone si fa raggiungere dalla Virtus. Emergono tutti i limiti in attacco

Gara nervosa con tanti falli nella zona nevralgica del campo, da una parte e dall’altra. Virtus Francavilla che dimostra di non meritare il posto che occupa in classifica, penalizzato anche oggi da tanta sfortuna. Pari tutto sommato giusto, anche se la squadra di Marchionni, ancora una volta, non ha saputo concretizzare le diverse opportunità in area di rigore. Anche oggi sono emersi tutti i limiti in attacco di una squadra caparbia ma sembra non sappia tirare in porta.

La cronaca. 3′ D’Andrea gira bene a rete ma la palla finisce di poco a lato. Foggia aggressivo che prova a scardinare le maglie difensive avversarie ma non trova la stoccata vincente. La Virtus prova a dare fastidio al Foggia con le ripartenze di Perez e Vazquez però senza mai concludere pericolosamente a rete. 37′ Kalombo dalla destra mette al centro, palla che viene alzata oltre la traversa dal portiere. 41′ Perez di testa gira bene ma non centra li specchio della porta. Nella ripresa il Foggia sblocca il risultato al 51′ con Rocca che si libera di due avversari in area di rigore e conclude a rete. Rossoneri che hanno la possibilità di raddoppiare con Curcio che in cinque minuti ha due ghiotte occasioni ma non è molto preciso. Capovolgimento di fronte e la Virtus Francavilla spreca con Giannotti. 74′ Vazquez ci prova con un tocco velenoso, Fumagalli sventa il pericolo mettendo in angolo. 82′ Pareggio ospite con Castorani che raccoglie un pallone in zona dischetto. In fase di recupero Raggio Garibaldi di testa spedisce di poco a lato. Finisce in parità.