Erroraccio di Anelli che apre le porte per la vittoria del Teramo. Sconfitta che poteva essere evitata.

Teramo più bravo a saper sfruttare le occasioni create più per demerito del Foggia. Gara che la squadra di Marchionni stava gestendo bene, ma a causa dell’errore di Anelli tutto è precipitato. Ancora una volta si regalano punti per errori banali. In più aggiungiamo il baricentro troppo arretrato dei rossoneri che solo nel finale mettono in difficoltà gli avversari. Battuta d’arresto dopo quattro risultati utili consecutivi e dieci punti.

La cronaca. Prima fase di studio con il Foggia  che cerca di prendere le misure al Teramo. Rossoneri che si affacciano spesso in area di rigore avversaria come al 22′ quando Gentile prova a girare a rete su calcio d’angolo. Palla sul fondo. 36′ Bella azione del Foggia con conclusione finale di Gentile tra le braccia del portiere. Fiammata del Teramo al 43′ e palla che finisce sulla traversa per poi tornare in campo. Inizio della ripresa ed erroraccio di Anelli che fa innescare l’azione vincente con Cappa che firma la rete del vantaggio dopo l’iniziale parata di Fumagalli. Rossoneri che provano a riorganizzarsi ma non riescono a creare l’occasione per pareggiare. 84′ Pinzauti riceve bene in avanti, lascia partire in diagonale su cui Fumagalli non può nulla. Doppio vantaggio e partita chiusa.