Auto sventrate per fare pezzi di ricambio a Cerignola

Personale del Commissariato di Polizia di Cerignola, in collaborazione con personale della Squadra Mobile e della Sezione Polizia Stradale di Foggia, collaborato da personale del Reparto Prevenzione Crimine di San Severo, ha operato due controlli, uno presso un autoparco sito in via Padula e l’altro in un capannone della zona industriale di Cerignola.


Nell’autoparco, all’interno di due distinti box, si rinvenivano e sequestravano numerose parti di veicoli di grossa cilindrata privi in tutto o in parte dei dati identificativi, perché dolosamente asportati e/o abrasi, nonché numeroso materiale per la vendita on line di detti componenti. Nella circostanza, veniva denunciato in stato di libertà il locatario dei box per ricettazione e riciclaggio, un giovane incensurato.
Anche nel capannone, si rinvenivano numerosi pezzi di ricambio per autovetture di grossa cilindrata di sicura provenienza illecita, poiché recanti dati identificativi dolosamente cancellati e/o asportati. Pertanto, si procedeva a denunciare in stato di libertà il locatario, già noto perché gravato da precedenti di polizia specifici.
Complessivamente sono stati sequestrati circa 1500 pezzi tra cui motori, sportelli, airbag, cofani, pneumatici ecc., tutti componenti di autovetture di grossa cilindrata e quindi, di un sequestro di considerevole valore commerciale.