Furti al tempo del Coronavirus. Persino negli asili

Tre giovani ragazzi di Cerignola sono stati arrestati alcuni giorni fa dai Carabinieri di Cerignola per tentato furto ai danni di un asilo privato situato nel centro storico della città.

I militari, nel corso di un servizio di controllo del territorio volto a verificare il rispetto delle misure di contenimento del covid-19, in tarda serata, hanno notato i tre giovani intenti a forzare una finestra dell’istituto scolastico; questi ultimi, alla vista dei militari, si sono disfatti di un “piede di porco” utilizzato nella circostanza e hanno tentato di allontanarsi dal luogo. I militari li hanno subito bloccati, recuperando l’arnese da scasso, che è stato poi sequestrato.

Gli immediati accertamenti hanno anche permesso di stabilire che i tre, per evitare di essere riconosciuti, avevano danneggiato una telecamera di videosorveglianza dell’asilo, ma non avevano fatto i conti però con una seconda telecamera, che invece ha ripreso il tutto e confermato quanto visto e accertato dai Carabinieri.

Condotti negli uffici della locale Compagnia Carabinieri, i tre hanno confessato e sono stati quindi arrestati per tentato furto aggravato in concorso. Dopo le formalità di rito, su disposizione della Procura della Repubblica di Foggia, sono stati tutti e tre sottoposti agli arresti domiciliari nelle loro rispettive abitazioni.

Per loro è scattata anche la sanzione amministrativa prevista dal D.L. del 25 Marzo 2020, avendo violato le misure di contenimento del contagio del nuovo coronavirus.