Foggia sempre primo. Affondato il Gladiator (3a1)

Gara spigolosa, cattiva, con tanti falli in campo e continue mischie. Ma questo Foggia è altra squadra rispetto a qualche tempo fa. Ribalta il risultato con intelligenza e mette al sicuro la gara. Resta tutta aperta la sfida con il Bitonto che non molla ed un passo più indietro stessa cosa per il Sorrento. Oggi la conferma arriva ancora una volta dal campo e dell’undici di base, quello che ha portato il Foggia a scalare la classifica. La prossima gara, la prima di ritorno, ci sarà il Fasano allo Zaccheria.

La cronaca. 10′ Punizione dal limite di Cittadino, palla di poco fuori. 21′ Vantaggio Gladiator con Del Sorbo che definisce in rete di testa. 35′ pareggio del Foggia con Tortori che dopo un caos in area di rigore avversaria batte a rete dalla breve distanza. 37′ Foggia in vantaggio su punizione di Gerbaudo. Nell’intervallo spazio ai ragazzi delle scuole calcio di Foggia che ricevono dai tifosi della curva Nord centinaia di peluche. C’è spazio anche per i “cugini di Campagna”, scherzosamente ribattezzati oggi Pio e Amedeo in tribuna con Pino Campagna. Nella ripresa esce Gentile per lieve infortunio ed entra il neo acquisto Cipolletta. Foggia che al 12′ sfiora la terza rete ma alla squadra di Corda (oggi squalificato) manca anche un pizzico di fortuna. 16′ Ci prova Salines dal limite, solo angolo. 19′ Contropiede del Foggia, mischia in area e palla toccata con la mano da un difensore. Rigore. Batte Cittadino che fa centro. 24′ Espulso Sall del Gladiator per fallo su Kourfalidis. Fioccano le occasioni da rete per il Foggia con Tortori che al 29′ sfiora il palo. Nel finale ancora una manciata di occasioni sprecate dai rossoneri.