Rubano anche batterie per ripetitori telefonici

Nella mattinata di ieri veniva segnalata dalla sala operativa la presenza di batterie per ripetitori di proprietà di una società telefonica. Il segnale inviato dal GPS ne indicava la presenza in un’area ubicata sulla SS16, in una zona dove erano edificati una cinquantina di box.
Gli Agenti della Polizia di Stato dopo un sopralluogo individuavano due box da dove proveniva il segnale, il primo era vuoto, mentre l’altro assicurato a chiave era stato dato in affitto ad un terzo.
Il proprietario degli immobili effettuava l’apertura del box all’interno del quale venivano rinvenute nr. 16 batterie ed altro materiale verosimilmente provento di furto.
Gli Agenti tramite la visione delle immagini delle telecamere di sorveglianza, riuscivano a ricostruire l’evento criminoso e pertanto procedevano alla denuncia in stato di libertà per il reato di ricettazione, di due uomini del Burkina Faso, rispettivamente di 32 e 50 anni, entrambi affittuari dei due box.
Il responsabile dell’azienda di telecomunicazioni comunicava che le batterie erano state trafugate dall’antenna ripetitrice di sita nel Comune di Carapelle, pertanto gli Agenti procedevano alla restituzione delle stesse ad un referente dell’azienda