Un mediocre Foggia battuto dal Fasano. Rossoneri inconcludenti in avanti

Ad accorgersi che è serie D sono subito i tifosi del Foggia che hanno assistito ad una partita brutta e con i rossoneri in campo che non hanno mai dato l’impressione di poter vincere la gara. Un Foggia incapace di creare pericoli, troppo distante da quella formazione che dovrebbe essere in grado di vincere il campionato. In novanta minuti si scopre una realtà difficile dove saranno necessari rinforzi importanti per provare a ripartire in direzione del calcio che conta. È solo la prima partita, ma è anche vero che si deve già rincorrere la classifica.

La cronaca. Comincia il cammino del Calcio Foggia 1920 nel girone H della serie D e senza il sostegno dei tifosi rossoneri. Il Foggia fa subito vedere il superiore tasso tecnico in campo tenendo il pallino del gioco per il primo quarto di gara quando però sono i padroni di casa ad impensierire Fumagalli dal limite dell’area di rigore con un tiro di Ganci. Ancora Fumagalli salva al 29′ con la palla che transita più volte a due passi dalla porta con l’occasionissima di Gomes Forbes. Nella ripresa al 52″ i padroni di casa segnano ma l’arbitro annulla. Foggia mediocre e disorganizzato non riesce ad essere pericoloso. Mister Mancini cerca di modificare l’assetto in campo mettendo anche Cannas. 76′ Fasano meritatamente in vantaggio con Corvino servito bene in area di rigore bravo ad infilare la porta rossonera. 84′ Gonzales colpisce la traversa. Nel finale arrembaggio sterile del Foggia. Ora servono rinforzi e urgenti.