Caporalato, arrestati un imprenditore agricolo ed il fratello

La Procura della Repubblica e i Carabinieri di Foggia hanno proceduto ad un’importante operazione “anticaporalato”, con l’esecuzione di ordinanze di custodia cautelare, sequestri e di innovativi provvedimenti amministrativo-giudiziari, per la prima volta applicati in questi territori, nei confronti di una grande azienda agricola del foggiano ora sottoposta a controllo giudiziario che consente con l’amministratore giudiziario di continuare l’attività regolarizzando la posizione dei lavoratori sfruttati, una trentina quelli filmati dai droni nei campi, molto meno quello poi trovati quando sono stati fatti i controlli reali. Alcuni lavoratori vivevano in quelle strutture fatiscenti anche da anni.

Durante la fase investigativa sono stati sequestrati furgoni con sportelli saldati all’esterno tanto da poter diventare una trappola mortale in caso di incidente. Le indagini sono partite dopo un esposto del Flai CGIL di marzo scorso. Attività che hanno permesso di confermare che il titolare dell’azienda si informava per reperire container per ospitare migranti. I migranti prendevano meno di 5euro per ogni ora di lavoro. Gli arrestati sono Aldo (1971) e Domenico (1969) Giordano che dovranno rispondere di concorso in intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro aggravato. I carabinieri