Marito violento, arrestato. Il coraggio della donna di denunciarlo

Agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile, all’esito di attività di indagine coordinate e dirette dalla Procura della Repubblica di Foggia, hanno eseguito un’ ordinanza di custodia cautelare in carcere, richiesta dal medesimo ufficio inquirente ed emessa dal GIP presso il Tribunale di Foggia, nei confronti di R.F., pregiudicato classe ’57, ritenuto gravemente indiziato dei reati di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale nei confronti della propria moglie.

L’attività d’indagine trae origine dalla denuncia presentata dalla moglie dell’arrestato, la quale ricostruiva i gravi episodi di violenza, ingiurie e minacce posti in essere da diversi in anni ai suoi danni dall’indagato, sfociati anche nel compimento di atti sessuali senza il di lei consenso. Le gravi offese, come acclarato dagli investigatori, venivano sovente accompagnate da atti di violenza fisica quali pugni, calci e schiaffi, il tutto alla presenza dei figli della coppia, le cui dichiarazioni testimoniali hanno contribuito alla ricostruzione della vicenda.