La città divisa a poche ore dal voto. Le piazze lanciano i candidati. Che Foggia sarà da lunedi ?

Comizio della coalizione a sostegno di Pippo Cavaliere in piazza Cesare Battisti, quella a sostegno di Franco Landella in corso Vittorio Emanuele. La città divisa in due dall’incrocio di corso Garibaldi, la stessa strada che porta proprio alla guida di Palazzo di città. A poche ore dal voto continuano i lanci di “offese” sui social tra quelli che da sostenitori sono diventati quasi dei supporters di curva. Ma che Foggia sarà da lunedì? Il vincitore avrà il peso di dover cambiare marcia.

Dopo una campagna elettorale dove si è parlato poco di programmi, il neo eletto sindaco avrà il compito di tirar fuori dal pantano la città, rendendola appetibile non alla mala ma alle imprese sane che vogliono investire, alle professionalità e alle competenze. In poche parole ci vorranno uomini e donne giusti al posto di comando. Altrimenti i rischi saranno enormi e Foggia non può più perdere tempo. In questi anni ci sono stati momenti di luce alternati a momenti di buio. Ora bisognerà costruire un percorso serio di interventi mirati a dare una speranza alla nostra Foggia.