Idea-Moldaunia: “Cancellate 500 preferenze alla nostra lista. Trattati da ignoranti nei seggi”.

Durante la riunione di ieri sera dei candidati della lista Idea-Moldaunia è stato analizzato il voto delle comunali di Foggia. La difficoltà di far conoscere il simbolo, la presenza di un numero di candidati ridotto in lista e i “furti” di candidati hanno inciso negativamente sul risultato elettorale tanto che la componente di Idea della lista sta valutando un  cammino futuro diverso. Ma quello che non si ammette è il danno che sarebbe stato perpetrato ai danni della lista. I candidati presenti alla riunione di ieri sera hanno sottoscritto un documento dove affermano con certezza che mancano al computo totale circa 500 preferenze, voti non “accreditati” certi tra errori nell’esprimere il voto (ed è un conto), ma soprattutto, il mancato riconoscimento del voto alla lista in particolare modo per chi metteva solo il cognome del candidato in corrispondenza del simbolo. Casi riscontrati al momento dello spoglio ma rispediti al mittente dal presidente di turno. I candidati chiedono alle istituzioni competenti di poter intervenire per il futuro in modo da individuare Presidenti di Seggio all’altezza della situazione tutelando così anche quelle piccole liste che, non avendo la possibilità di mettere i loro rappresentanti  in tutte le sezioni durante lo scrutinio, vengono penalizzate.