Ultimo atto. Foggia fuori dai play out. È retrocessione diretta.

La situazione di classifica attuale è provvisoria in attesa del giudizio del 17 maggio per la restituzione dei punti ai rossoneri e della situazione più complessa del Palermo. In caso di restituzione di un punto potremmo mettere sotto la Salernitana. Il Foggia butta al vento la salvezza diretta suicidandosi a Verona finendo anche fuori dai play out. Questo sempre a causa degli stessi errori, degli stessi uomini. I tremila sostenitori rossoneri giunti a Verona da tutta Italia hanno fatto sentire il loro sostegno nei momenti più delicati di una gara in bilico dal primo all’ultimo minuto.

La cronaca. Foggia che parte in attacco con incursioni di Billong e Deli. 16′ Kragl batte a colpo sicuro, il portiere compie il miracolo. 26′ Iemmello si fa largo in area di rigore, ma quando arriva al tiro è debole e di facile presa per il portiere. 28′ Di Carmine si infila in area ma c’e Leali ad evitare la rete. 34′ Palo di Laribi con la complicità di Leali. 53′ Iemmello scatta sul filo del fuorigioco Iemmello che protegge il pallone, si gira e batte a rete per il vantaggio del Foggia. 62′ Tiro di Laribi parato da Leali senza problemi. 65′ Pareggio del Verona con Di Carmine. 67′ Galano fallisce la rete solo davanti al portiere. 69′ Galano al centro per Iemmello che sbaglia clamorosamente. 79′ Rigore per il Verone per atterramento di Colombatto ad opera di Martinelli, in un’azione innocua. 80′ Batte Di Carmine che segna. 82′ Espulso Almici. Il Foggia si arrende e non riesce a dare l’ultimo assalto. Finisce male con i risultati che arrivano dagli altri campi, con il Venezia in grado di ribaltare il risultato che sembrava inchiodato. Un verdetto che una piazza come Foggia non merita.