Terremoto Foggia. Dal doppio vantaggio ai due rigori sbagliati sul 2a2

Un piede in paradiso, poi due in inferno e ritorno in purgatorio. Fa tutto il Foggia, regalando la possibile partita della svolta ad un Livorno mai domo capace di sbagliare il rigore dopo che la stessa sorte era toccata qualche minuto prima ai rossoneri. Finisce 2a2 dopo un primo tempo a senso unico per il Foggia, con l’ex di turno Gori implacabile nella ripresa con la doppietta che condanna il Foggia. La cronaca. 4′ conclusione di Mazzeo che sfiora l’incrocio dei pali. 6′ Affondo di Cicerelli sulla sinistra, palla verso la porta, deviazione di un giocatore del Livorno ed è vantaggio rossonero. 10′ La risposta degli ospiti con un tiro di Luci fuori bersaglio. 11′ Ancora Cicerelli, Zima di salva in angolo. 19′ Leali devia in angolo su tiro di Diamanti. 39′ Mazzeo tutto solo fallisce la rete del raddoppio, azione che prosegue arriva Kragl che al volo batte Zima. Nella ripresa il Livorno va vicino alla rete ma Leali devia quel poco che basta per mettere in angolo. 8′ Ancora Foggia vicino alla rete con Matarese. 23′ L’ex di turno Gori accorcia le distanze. Il Foggia è in debito di ossigeno e Grassadonia richiama Busellato per Agnelli. 31′ Pareggio di Gori che di testa spinge la palla nell’angolo più lontano per Leali. 41′ Rigore per il Foggia su Ranieri. Batte Mazze che colpisce il palo. Poi la difesa allontana. Al primo minuto di recupero Billong commette fallo in area e l’arbitro assegna il rigore ed espulsione diretta. Para Leali.

 

Migliori in campo: Leali, Cicerelli, Matarese, Gerbo, Busellato.