Iemmello riporta in vita il Foggia. Ora tutto è possibile

Ora tutto è possibile. Il Foggia ritrova il suo pubblico e si riporta in zona ossigeno preparandosi alla sfida di Venezia per cercare di tirarsi fuori dalla zona retrocessione. Questa squadra ha bisogno di ritrovare morale e tranquillità per potersi esprimere. Forse oggi ha trovato al triplice fischio finale il pass per tornare a vivere. La cronaca. La prima conclusione arriva solo al quindicesimo con Agnelli, palla alta. Il Foggia comincia a far sentire la sua pressione nell’aria avversaria. Al 21′ Kragl conclude fuori bersaglio. 28′ Ripartenza del Foggia con palla portata avanti da Gerbo, ma il tiro è debole e fuori dallo specchio della porta. 45′ Punizione di Kragl. Lamanna salva in angolo. Sul corner Mazzeo colpisce male il pallone che finisce fuori. Nella ripresa la squadra di Grassadonia cerca subito di sbloccare la gara con Deli ma il portiere para in due tempi. Gli ospiti replicano al 52′ con Maggiode e Leali bravo a deviare in angolo. 56′ punizione di Kragl dalla destra, di poco a lato. 70′ Iemmello fallisce la rete del vantaggio. La sua conclusione è inguardabile. 80′ Spezia vicino al vantaggio con la palla che rimbalza ad un passo dalla porta e poi sbatte sulla traversa. Sul corner annullata la rete agli ospiti per azione viziata dal fuorigioco. 83′ Gerbo dalla destra batte a rete, palla che viene accompagnata in porta da Iemmello. Foggia in vantaggio. 45′ Ancora Iemmello, la sua stoccata finisce di poco a lato. Finale al cardiopalma con il Foggia bravo a difendersi fino al quinto minuto di recupero.

 

Migliori in campo: Billong, Ranieri, Zambelli.