Bomba in pieno centro. Segnale preoccupante.

Non si tratta di un’azione collegata magari ad una richiesta estorsiva oppure il tentativo di sventrare il vano bancomat della Bpm in piazza Giordano per portare via danaro. L’episodio di questa notte può avere un valore rappresentativo di una criminalità che alza il tiro e lancia segnali di sfida alla “squadra Stato” (come più volte definito il gruppo di lavoro delle forze dell’ordine dal Procuratore capo di Foggia). Con tutte le telecamere presenti in zona, chi ha collocato la bomba sapeva perfettamente il rischio che correva e la possibilità di essere identificato.