A Palermo il Foggia ritrova la difesa. Finisce 0-0 ma quanti errori di Galano e Iemmello

Ha saputo soffrire nella prima parte della gara, trovato la forza e la pazienza di non farsi disorientare dell’avversario. Il Foggia sembra aver raggiunto un primo assetto organizzativo in difesa. Ha trovato il portiere che cercava. Un certo Leali rimesso in gioco dopo mezzo campionato di panchina lontano da Foggia ed ora già beniamino dei tifosi in novanta minuti di straordinaria prestazione. La difesa ha retto bene grazie a Billong, perfetto in tutto. Ma se una delle ripartenze fosse finita bene il Foggia non avrebbe demeritato portando dalla Sicilia i tre punti.

La cronaca. La prima occasione è del Palermo con Faĺletti che colpisce in modo sporco a due passi dalla porta di Leali. Foggia che nei primi dieci minuti sembra non essere sceso in campo. 21′ contropiede del Foggia con Galano tutto solo che spara alto. Rossoneri che riescono gradualmente ad imbavagliare i padroni di casa che stentano nel creare occasioni limpide. Leali si fa comunque trovare sempre pronto. 57′ Iemmello colpisce bene di testa ma Brignoli alza sulla traversa. Occasionissima per il Foggia. La squadra di Padalino sembra aver trovato assetto giusto in campo e soffre di meno il Palermo. 76′ Conclusione di Galano, sul fondo. 78′ Puscas ha la palla del vantaggio ma gira alto. 82′ Ancora Puscas, ancora Leali, che compie un miracolo. 92′ Galano fallisce la rete calciando quasi un rigore in movimento. Palla fuori. 93′ Iemmello entra in area e colpisce bene ma non è fortunato. 96′ Destro di Iemmello ma la palla esce di poco. Foggia che ha rischiato di vincere ma essenzialmente trova un portiere finalmente all’altezza del situazione protetto da Ranieri e Billong. Se queste sono le premesse allora il futuro non è più nero, ma rossonero.

Migliori in campo: Leali, Billong, Ranieri, Greco.