Crotone (Stroppa) bestia nera del Foggia. 0-2 in tredici minuti

L’abbraccio di Agnelli a mister Stroppa, il pensiero al percorso verso la serie B e la rinascita calcistica a Foggia. Una serata gelida allo Zaccheria dove Foggia e Crotone si sono affrontate con il tremore alle gambe e non solo per le basse temperature. I tre punti in palio possono valere tanto in chiave salvezza. E questo forse è servito da sprono più al Crotone sceso in campo determinato. In 13 minuti di follia il Foggia butta al vento la settimana positiva con i due punti di sconto della penalizzazione. Squadra scollata a centrocampo, fragile in difesa. Lo scossone del cambio allenatore non ancora sortisce i suoi effetti. E Padalino forse poteva scegliere un undici più “concentrato”. La cronaca. Al primo affondo al 6′  il Crotone passa in vantaggio con Rodhen approfittando di un errore prima di Agnelli e poi di Boldor che scivola lasciando solo l’avversario. 10′ Siluro di Tonucci di poco alto. 13′ Raddoppio del Crotone con Zanellato che aggancia bene in area piccola e infila Noppert. 18′ Punizine di Kragl, Cordaz para con i piedi. 27′ occasione per il Crotone fallita per un salvataggio esulla linea di Gerbo. 34′ Kragl dalla distanza, di poco alto. E siamo nella ripresa. 3′ contropiede del Crotone e Machach fallisce la terza rete. 6′ Gerbo dalla destra per Mazzeo che colpisce bene, ma la palla finisce fuori dallo specchio della porta. 13′ Noppert salva la porta su Rodhen. 20′ Palo di Martinelli su colpo di testa. 25′ Ci prova Chiaretti dal limite dell’area, di poco a lato. Il Foggia prova a creare iniziativa in avanti ma i calabresi si chiudono bene in difesa.